Il blog del Nord

L’ informazione del Nord

Segnalazioni, reclami ed irregolarità rilevate anche quest’anno a seguito dello svolgimento delle prove di ammissione alla Facoltà di Medicina, Chirurgia e Odontoiatria. I reclami più frequenti, legati alla graduatoria test medicina 2020,  hanno riguardato la presenza di suggerimenti e di domande poco comprensibili ed addirittura non pertinenti al contesto. Tuttavia, non si tratta di un fenomeno nuovo, perché il test per l’accesso alla Facoltà di medicina viene accompagnato. ogni anno, da numerose segnalazioni di irregolarità. Queste denunce si concretizzano in azioni di ricorsi; si è rilevato come 8 casi su 10 giungano dal Centro-Sud. Il team legale Consulcesi, da anni supporto e punto di riferimento per medici e per tutte le professioni sanitarie e leader nel settore dei corsi ECM in formazione a distanza, ha effettuato una sorte di ricognizione delle irregolarità denunciate nel corso dei test. Solo nel 2019, si sono registrati ricorsi per 27 atenei su 41, suddivisi in 21 città. Il 21% delle segnalazioni ha riguardato le città del Nord, il 36% quelle del Sud e il 43% quelle del Centro Italia. Roma, con il 18% delle segnalazioni, è stata la città capofila, seguita da Napoli, con il 10% e Milano, che ha fatto registrare la medesima percentuale del capoluogo campano. Massimo Tortorella, presidente del team legale Consulcesi, ha affermato come la maggior parte delle segnalazioni ha riguardato “l’utilizzo di cellulari in aula (20%), quesiti ambigui (16%), ma oltre il 43% delle segnalazioni riguarda suggerimenti e movimenti sospetti durante la prova, persone che potevano uscire liberamente, membri della commissione che parlavano con i candidati”. 

A queste segnalazioni hanno fatto eco anche situazioni di buste manomessi, favoritismi, identificazione effettuata in modo non conforme alla procedura e incongruenza tra i codici e i dati anagrafici connessi. Alla luce di questi problemi che si presentano ogni anno, il team legale Consulcesi ha messo a disposizione un portale online, rintracciabile al sito www.numerochiuso.info, dove raccogliere testimonianze e reperire informazioni su come tutelarsi in caso di scorrettezze nel corso della  prova. Oltre al portale web, Consulcesi ha messo a disposizione i propri profili social, ed un numero verde, 800189091. Il presidente del pool legale Consulcesi ha affermato: “Lo scorso anno abbiamo portato avanti 5.000 ricorsi, in passato siamo arrivati ad avere anche 10.000 e oltre. Grazie al nostro supporto migliaia di studenti si sono potuti immatricolare ed hanno potuto coronare il sogno di indossare il camice bianco”. Nel corso di oltre vent’anni, infatti, ha sottolineato Massimo Tortorella, a capo del pool legale Consulcesi, “siamo riusciti ad ottenere innumerevoli vittorie sul tema del numero chiuso e favorire la riammissione di centinaia di studenti alla Facoltà di Medicina e Odontoiatria”.